SCULTURE

Le sculture di Alessandro Sia che rappresentino personaggi storicamente esistiti che abitanti immaginari di un universo libero e ironicamente macabro, sono realizzate in terraglia smaltata a cristallo. Espressione prima della sua produzione. Ugualmente ai gioielli Sono sempre dotate di una dignità di esistere intrinseca in loro stesse e vivono libere da preconcetti. Oniriche ma sempre drammaticamente attuali sono sospese nel tempo e rimangono moniti per concetti universali, quali la difesa degli animali, il rispetto dell’individualità, che non tocca mai l’egoismo. E il rifiuto di pregiudizi sociali a favore di uno sguardo scevro da populismo e buonismo.  

 

Alessandro's sculptures represent historical figures and/or imaginary inhabitants of a free and ironically macabre universe. They’re made of crystal-enamelled earthenware, expressed before production. Like the jewels, they’re endowed with intrinsic existential dignity and live free from preconceptions. Dreamlike but always dramatically current, they’re suspended in time, perpetual warnings of universal concepts such as the defense of animals and respect for individuality free of selfishness, and the rejection of social prejudices in favor of an aesthetic free from do-gooder populism.

PHOTO-2020-10-20-15-34-38
PHOTO-2020-10-20-15-33-51
PHOTO-2020-10-20-15-31-19
77b76627-abd3-43b4-adc5-bbe70ece0f56
PHOTO-2020-10-20-15-34-39
PHOTO-2020-10-20-15-34-38 2
PHOTO-2020-10-20-15-29-31
IMG_6459
4bc2ba7f-354e-40a4-a828-018583172089
ceb1a486-1a91-4113-9c82-9de182d1e67e
fe83d314-849a-4d4a-a1f3-ff801652b693
Manager del pugile
prostituta nuda pudica
il grande Gatzby
Pugile vincitore pestato e sanguinante
Tenera è la notte
arlecchino morto sul piede di guerra
donne e uomini difendono armati i loro animali preferiti _Pappagalli_
Tomba del poeta
Il circolo delle vedove
Eden senza Adamo ed Eva
Tiburzio cretino morto
Tomba di un oligarca
Arlecchino su teschio
Antinoo che siede su una tartaruga
arlecchino fa le flessioni per prepararsi alla guerra
Eden
Amleto
Ofelia
Ballerini civette r.a.i 1970
In difesa di civette e barbagianni
il re dei topi
arlecchino si riposa sul piede di guerra
Dama Velata
Duello
Gentildonna armata in difesa del proprio gatto
Gemelli mascherati da morte
Tomba del cazzo
Diavolo innamorato del proprio gatto
Arlecchino in guerra
Pugile Idiota
Medusa
Il viaggio della vedova
Caronte leonino
Ognuno uccide ciò che ama_
Cesare
Erano tutti giovani
colombina fa flessioni in attesa della guerra
Albero della vita e della morte
untitled#8
untitled#9
untitled#11
untitled#1
untitled#7
unnamed-6
untitled#12
untitled#10
untitled#5
untitled#6
untitled#2
untitled#13
Tristano
untitled#3
8
Nerone
Angelo della morte
Testa ghigliottinata
Marat
Cripta
Imperatrice assassina Ceramica smaltata con cristallo 1
Famiglia industriale